English

Fact Sheets: EU Unauthorized Immigration

Di seguito sono indicati i risultati specifici riguardanti gli immigrati non autorizzati in Italia. I risultati sono tratti da un rapporto del Pew Research Center sugli immigrati non autorizzati in Europa.

Nel 2017 in Italia erano presenti dai 500.000 ai 700.000 immigrati non autorizzati, in crescita rispetto ai 300.000-500.000 del 2014, secondo le nuove stime del Pew Research Center basate sugli ultimi dati disponibili. La stima riferita al 2017 include 152.000 richiedenti asilo che erano in attesa di una decisione in merito alla propria domanda alla fine di quell’anno.

Nel 2017, l’Italia è stata il terzo Paese per numero di immigrati non autorizzati tra i 32 Paesi dell’Unione Europea e dell’Associazione Europea di Libero Scambio (AELS). Si stima che alla fine del 2017 il numero più consistente di immigrati non autorizzati vivesse nel Regno Unito (tra 800.000 e 1,2 milioni) e in Germania (tra 1 e 1,2 milioni).

Sempre nel 2017, tra i cittadini extra UE/AELS residenti in Italia, circa uno su sei (12%-17%) era un immigrato irregolare. Circa l’1% della popolazione totale del Paese era costituita da immigrati non autorizzati.

Secondo le stime, nel 2017, nei Paesi UE/AELS vivevano dai 3,9 ai 4,8 milioni di immigrati non autorizzati. Inoltre, il numero totale di immigrati non autorizzati nei Paesi UE e AELS è risultato in crescita rispetto ai 3-3,7 milioni del 2014.

Gli immigrati non autorizzati sono cittadini extra UE/AELS entrati in Italia senza autorizzazione e ai quali è improbabile che venga concesso un permesso di soggiorno permanente. La popolazione include anche coloro che, pur essendo entrati legalmente nel Paese, vi sono rimasti oltre la scadenza del visto. I richiedenti asilo in attesa di una decisione in merito alla propria domanda sono inclusi nelle stime sulla popolazione di immigrati non autorizzati perché il loro status futuro è incerto: la maggior parte di essi è entrata in Italia senza autorizzazione e va incontro a un elevato tasso di diniego.

Nell’ultimo decennio sono sbarcate centinaia di migliaia di richiedenti asilo sulle coste italiane. Molte richieste di asilo sono state respinte, ma alcuni di questi immigrati sono rimasti in Italia senza permesso. Se si considerano le regolarizzazioni degli immigrati non autorizzati nell’ultimo decennio, i decessi, l’emigrazione e i nuovi arrivi, la nostra stima di 500.000-700.000 nel 2017 è simile a quella prodotta dalla Fondazione ISMU (Iniziative e Studi sulla Multietnicità) nel suo rapporto annuale 2018.

Per ulteriori informazioni sulla popolazione di immigrati non autorizzati in Italia o in altri Paesi UE/AELS, è possibile consultare il rapporto completo del Pew Research Center in lingua inglese.

Questo testo è stato tradotto dall’inglese all’italiano.